Articoli con tag twitter

dyn-dns-ddos-attack

Attacco DDoS Contro Dyn DNS, giù twitter, spotify, github, heroku e altri.

0
I Cyber attacchi si fanno sempre più frequenti e rappresentano giorno per giorno una grave minaccia per le compagnie IT. Non è passato molto dall’ultimo attacco DDoS contro il provider francese OVH, che già si torna a discutere di un grosso attacco DDoS attualmente in corso, niente poco di meno [...]
twitter_application

Java e Twitter4j – Filtrare e acquisire tweet in tempo reale da Twitter

11
Con le nuove API di Twitter, giunte alla versione 1.1, sono state introdotte le Streaming API che permettono di tracciare specifiche keywords e seguire in tempo reale i tweet degli utenti. Con le streaming API, il nostro client rimane in ascolto in attesa che vengano pubblicati dei tweet che [...]

Vulnerabilità XSS trovata su Twitter da un 15enne

0
Un 15enne ha scoperto pochi giorni fa una vulnerabilità di tipo XSS (Cross site scripting) su Twitter. Il link alla vulnerabilità è questo: https://dev.twitter.com/docs/follow-button#%3Cimg%20src=%22%3Cimg%20src=search%22/onerror=alert%28%22Xss-Found-By-Belmin%28~!White!~%29%22%29//%22%3E Il bug è [...]

Twitter Hackerato nuovamente da pirati informatici!

0
Il popolare sito web Twitter e’ stato attaccato un’altra volta! da pirati che hanno sfruttato vulnerabilita’ esistenti nel suo sistema di sicurezza. Non è la prima volta che Twitter viene colpito, nella home page del sito e’ apparsa la scritta ‘Twitter got hacked’ mentre gli utenti hanno visto [...]

Benvenuti nell’era del cyber terrorismo

1
Loro si fanno chiamare Iranian Cyber Army, leggete bene la sigla, perché essa racchiude l’essenza stessa del loro credo. Sono un’organizzazione terroristica iraniana che, al posto delle armi, utilizza attacchi di tipo informatico. Hardware e software al posto di mitra e pallottole. E’ il mondo che cambia e quello informatico non fa certo eccezione. Questa organizzazione iraniania è salita agli onori delle cronache per avere recentemente “defacciato”, l'home page del più importante motore di ricerca cinese, ovvero Baidu.com
Torna all'inizio