Il Movimento Zeitgeist ha partecipato come ospite nell’area stampa al famoso Maker Faire di Roma, la più prestigiosa fiera europea sull’Open Hardware e meccatronica Open Source in generale.

call_for_makers2013

Al festival, tappa esclusiva nel nostro continente, hanno partecipato tantissime persone tra cui molti stranieri provenienti da tutta Europa. Inoltre hanno partecipato enti indipendenti, Fablab, aziende, scuole e università da tutta Europa per mostrare diversi progetti riguardanti domotica, industria ludica ed esempi di come Arduino possa essere implementato per migliorare la nostra vita di tutti i giorni. I più entusiasti sono stati i bambini che subito si sono cimentati in questo fantastico mondo provando giocattoli, joypad per console e misurandosi con rudimenti di elettronica.
Diversi gruppi di studenti provenienti da facoltà ingegneristiche hanno dimostrato come il connubio 3D Printing (con RepRap) e Arduino possa generare soluzioni economiche e funzionali adattabili a qualunque settore ed a qualunque esigenza, per esempio nel settore delle protesi, oggettisticaaccessoristica o per semplicemente per fare regali.
Noi, volontari del Movimento abbiamo dimostrato anche soluzioni per agevolare, ad esempio, l’insegnamento. Questo braccio robotico, oppure soluzioni come questo robot insetto al fine di spiegare l’anatomia di animali in generale alle scolaresche in maniera semplice e divertente.
Avendo accesso all’area stampa abbiamo anche ascoltato la conferenza tenuta da Massimo Banzi, padre di Arduino, che ha introdotto il mondo open source, in maniera semplice e basilare.
Abbiamo anche intervistato creatori di progetti fai da te come questo, ovvero un pennello solare ricavato da componenti reperibili in tutto il mondo, sopratutto usati, come il radiatore di un auto.
Il progetto che ci è sembrato più interessante è questa interfaccia cervello-macchina low cost realizzata con una RepRap e Arduino, questo dispositivo Open Source analizza gli impulsi bioelettrici di cervello, muscoli e parti del corpo come il cuore, e attraverso Arduino, interpreta e monitora i segnali vitali e può anche controllare componenti robotici come bracci e luci LED. Il dispositivo può anche essere scomposto per realizzare giocattoli per malati di S.L.A..
Alla fiera i makers hanno esposto tanti modelli di stampanti 3D Open Source.
Ma la notizia più rilevante per noi è stato il regalo di Intel al movimento Zeitgeist Napoli della sua nuova scheda denominata Galileo, basata su Arduino (notizia interessante poiché anche le grandi aziende informatiche hanno investito nella tecnologia open source hardware).

-Siti di riferimento
http://www.zeitgeistitalia.org
http://www.thezeitgeistmovement.com
http://www.makerfairerome.eu/it/

-Credits
Interviste made by Antonio Gison & Vincenzo Barbato (in remoto)
Video editing e sonorizzazione: Ezio Coriglione
Voce: Ivan Anoè
Musica: Alex F – In to the blue / Megalopoli (Licenza CC BY-SA 3.0 by Alex F)
ITA Sub & Typing: Vincenzo Barbato on Amara
ENG Sub: Nino Aloi & Vincenzo Barbato

-Licenza di rilascio
CC: BY-NC-SA 3.0 by TZM Italy